Anche nel 2011 continua il calo delle compravendite delle case. Lo afferma Gabriella Alemanno, direttore Agenzia del territorio, a “Cortina InConTra”. “Nel 2008 – spiega – c’e’ stato il crollo delle compravendite, ma il mercato immobiliare aveva avuto una crescita esponenziale, quindi possiamo anche immaginare che l’aumento sia stato anche giustificato. Nel 2010 avevamo incominciato a immaginare che ci fosse una ripresa nei primi due trimestri, poi nei secondi due non e’ stato confermato con -2,7% e -4,1%. Nel primo trimestre del 2011 c’e’ stata un’ulteriore diminuzione del 3,7% e il secondo trimestre sembra confermare la tendenza del primo”. Ai primi di ottobre, prosegue Alemanno, “ci sara’ una conferenza stampa sul trend del secondo trimestre, ma sembra che la tendenza negativa sia confermata per numero di compravendite. La penalizzazione avviene nei piccoli comuni e nei piccoli capoluoghi, piuttosto che nelle grandi citta'”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui