Si è conclusa con un 1-2, Salernitana - Carpi che si è disputata questo pomeriggio allo stadio Arechi di Salerno. Sulla panchina granata, per il primo match disputato in casa, mister Alberto Bollini che aveva chiesto ai suoi uomini di "continuare a lavorare tutti insieme, con positività ed equilibrio". Nonostante ciò, la squadra di casa non è riuscita a difendere la porta e conquistare così una vittoria che sarebbe stata fondamentale per la classifica generale. Il primo tempo è stato equilibrato con le due squadre disposte ancora in fase di studio. Nei primi quarantacinque minuti, infatti, le due formazioni non sono riuscite ad essere concretamente pericolose. Al 41', per una ingenuità di Coda che è stato espulso, i granata sono rimasti in dieci ma la squadra ospite non è riuscita ad approfittare della supremazia numerica visto che mancava poco al fischio dell'arbitro. Il secondo tempo, invece, ha trovato un Carpi da subito aggressivo e combattivo tanto che al 52' è andato in vantaggio con Di Gaudio. La Salernitana non si è lasciata scoraggiare, anzi ha approfittato di un momento di stallo quando al 64' Alessandro Rosina ha messo dentro la palla direttamente da calcio di punizione. Il Carpi, però, ci ha creduto fino alla fine e all'89' è andato in vantaggio con Bifulco.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information