Occasione persa dall’Agropoli che cade per 2-1 ad Ercolano. La partita appare subito nervosa, con i padroni di casa provocatori e tesi al pressing asfissiante, alla ricerca del primo errore dell’Agropoli per mettere la partita in discesa. Dall’altra parte c’è un’Agropoli determinata a mantenere il periodo positivo, infatti dopo pochi minuti arriva la prima occasione sciupata da Cherillo che più tardi ci riprova ma ancora senza fortuna. Capozzoli è come al solito l’uomo in più, anche se in un campo stretto e contro un avversario aggressivo come l’Herculaneum, non brilla come nelle precedenti partite anche se non mancano le solite folate offensive con cross al centro che questa volta non verranno sfruttate al meglio. L’Herculaneum gioca la sua partita e va vicina al gol in due occasioni, questo fino al 41′ quando un fallo evitabile di Ferrara, concede un calcio di rigore ai padroni di casa, sul dischetto si presenta Sorrentino che batte Montella e porta l’Herculaneum in vantaggio. La reazione dell’Agropoli è immediata, dopo essersi guadagnata un calcio di punizione, ci pensa capitan Aliperta a realizzare un gran gol che riporta il match sul risultato di 1-1. Il secondo tempo inizia in maniera abbastanza equilibrata, l’Agropoli va vicina al vantaggio con Tiboni e successivamente sugli sviluppi di un calcio d’angolo dove Cherillo e Tiboni di poco non riescono a colpire il pallone verso la porta. Con il passare dei minuti, però, cresce l’Herculaneum, anzi, si fionda in avanti alla ricerca disperata della vittoria; ci provano ancora Sorrentino e company in diverse occasioni di cui due vanificate dal portiere Montella. A circa mezz’ora dal termine, Mister Santosuosso decide di sostituire Capozzoli, scelta molto criticata dato che pare essere ancora in grado di dare qualcosa alla partita, questo causa una sterilità offensiva dell’Agropoli che negli ultimi 15 minuti sembra essere capace solo di mantenere il pareggio. A cinque minuti dal termine, ecco che un cross in area con mischia, permette all’Herculaneum di segnare il gol partita ancora una volta con Sorrentino, dopodiché, la formazione locale arriva vicino al tris nell’ultimo minuto, ma il portiere Montella, smanaccia in angolo. Dopo i restanti minuti in cui l’Herculaneum rallenta il ritmo, termina una partita che l’Agropoli tutto sommato non merita di perdere, ma di sicuro non si può dire che abbia ripetuto la prestazione a cui ci ha abituati negli ultimi tempi, complice il campo stretto e l’avversario che ha giocato con il coltello tra i denti vista la posizione in classifica.

 

A.V. HERCULANEUM 1924: Mennella, Ciano (V.K.), Solitro, Costantino, (K), Russo, Poziello, Sorrentino, Conte, Ginestra (72′ Rossi), Lopetrone, Adamo. A disposizione: Cirillo, Terracciano, Esposito, Maietta, Falanga, Coppola, Buondonno, Marfella. Allenatore: Rosario Campana.

 

U.S. AGROPOLI 1921: Montella, Annese (84′ D’Avella), Ferrara, Lupo, Chiariello, Paviglianiti, Capozzoli (68′ Gagliardo), Adiletta, Tiboni (90’+3′ Ascione), Aliperta, Cherillo. A dispozione: Rizzo, Bernardini, Chiochia, Zucca, Delli Santi, Gaita. Allenatore: Pasquale Santosuosso.

ARBITRO: Emanuele Frascaro (Firenze).

ASSISTENTI: Luigi Gallo (Avellino), Giovanni De Girolamo (Avellino).

MARCATORI: 42′ rig., 84′ Sorrentino (H), 45’+1′ Aliperta (A).

NOTE: Pomeriggio di sole, campo in perfette condizioni. Partita giocata alle ore 15. Ammoniti: Costantino, Rossi (H), Chiariello, Tiboni, Aliperta (A). Spettatori: 600 circa con esigua rappresentanza ospite. Recuperi: 1′ pt, 3′ st.

Francesco Nettuno





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information