Incredibile vittoria dell'Agropoli che batte 1-2 il Potenza sul campo neutro di Picerno (causa istallazione del sintetico allo stadio di Potenza). La formazione di Mister Santosuosso è scesa in campo con la solita grinta e dopo un periodo di insuccessi immeritati, colleziona la seconda vittoria consecutiva contro una buonissima squadra, piazzandosi a metà classifica. L'ambiente in casa Potenza è tutt'altro che sereno, i tifosi contestano i dirigenti e temono che la squadra possa sprofondare in una crisi nera, al di la di questo, la squadra ha sempre giocato un ottimo calcio anche se contro l'Agropoli ha peccato di cinismo sotto porta. L'Agropoli, invece, è reduce dalla vittoria contro il Manfredonia e già dai primi minuti si è intuito che la squadra stava bene fisicamente e mentalmente. Pian Piano, però, esce fuori il gioco veloce e aggressivo inculcato da Mister Pirozzi che permette ai rossoblù di arrivare più volte vicina al vantaggio seppur non impensierendo più di tanto l'estremo difensore, Montella. L'Agropoli non soffre particolarmente e quando può si fa vedere in attacco con i soliti Capozzoli e Cherillo che mettono in difficoltà la difesa potentina. Al 38', Adiletta si trova a tu per tu con il portiere che, sotto pressione, finisce per contrastare con il centrocampista dell'Agropoli che trova il gol del vantaggio. Nella ripresa il Potenza cerca di ristabilire la parità, al 10' circa, l'arbitro non concede un rigore che sembrava netto, mentre l'Agropoli va vicina al gol con Cherillo. Al 15' della ripresa, ecco che l'Agropoli realizza il gol del raddoppio con Paviglianiti che trafigge la porta difesa da Sutalo. Più tardi, gli ospiti vanno vicini al tris con Capozzoli che calcia di poco a lato, mentre al 73' l'arbitro assegna un calcio di rigore al Potenza per dubbio fallo di Ferrara, anche se con molta probabilità è servito a compensare il rigore non dato in precedenza. Sul dischetto si presenta Villa che batte Montella e riapre la partita, infatti il Potenza gioca i minuti successivi con grande intensità per poi finire sotto il controllo dell'Agropoli che gestisce molto bene il risultato portando a casa i tre punti. A termine della partita grande contestazione all'esterno dello stadio "Curcio" con i tifosi infuriati con la dirigenza.

Francesco Nettuno

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information