La Frattese esce sconfitta nell'ultima gara della regular season in un "Simonetta Lamberti" semideserto contro una Cavese già certa della terza posizione in classifica. I nerostellati, solo matematicamente ancora in corsa per la promozione diretta, per accedere in Lega Pro avrebbero dovuto ottenere i tre punti e sperare in una improbabile sconfitta del Siracusa, impegnato contro il già salvo Rende.

La bassa probabilità del 'ribaltone' ha giocato un ruolo determinante per le motivazioni della gara di Cava de' Tirreni. Al "Lamberti" i padroni di casa si sono imposti per due reti a zero grazie alle marcature di Varriale e Ausiello nel corso della ripresa che hanno messo la parola fine ad un torneo comunque pieno di soddisfazioni per i ragazzi di mister Liquidato, impegnati allo "Ianniello" domenica prossima nel primo playoff di girone contro i calabresi della Vibonese. La vincente affronterà una tra la stessa Cavese e il Reggio Calabria. Chi la spunterà nella finale sarà in prima linea per gli eventuali (e probabili) ripescaggi in Lega Pro.

Il tecnico nerostellato, nonostante i ben cinque diffidati, schiera la formazione-tipo con il solito tridente composto da Longo, Marotta e Celiento. La Cavese, con De Rosa infortunato, si affida a Varriale. Solo panchina per Di Deo, Maraucci e Ausiello. Proprio quest'ultimo però è chiamato a scendere subito in campo, visto l'immediato infortunio di Giannattasio, messo ko dopo soli 9'.

La prima frazione si gioca su ritmi bassi, e la prima vera occasione è per la Cavese a 2' dall'intervallo con Varriale che da due passi manda incredibilmente a lato.

Nella ripresa passa un solo minuto e Varriale si fa perdonare l'errore precedente con un bel diagonale che trafigge Rinaldi.

La Frattese prova subito a reagire con Celiento che dall'area piccola fallisce di pochissimo il pareggio con un imperioso stacco di testa.

Il vantaggio del Siracusa sul Rende sembra condizionare i nerostellati, che al 26' subiscono il raddoppio di Ausiello, bravo ad approfittare del bell'assist di Donnarumma D. dalla sinistra.

Nel finale Liquidato chiama fuori i diffidati per non rischiare il giallo che avrebbe tenuto fuori i vari Capaldo, Marotta e Costanzo dal playoff per squalifica e l'unico vero sussulto è quello del 38' con Longo che supera il suo marcatore in velocità ma apre troppo il diagonale calciando a lato.

Finisce due a zero, con le due campane che consolidano la seconda e terza posizione. A gioire però è il Siracusa, che chiude in cima alla classifica e accede direttamente in Lega Pro.

Vincenzo Piscopo Ufficio Stampa Frattese Calcio

Cavese: Conti, Donnarumma A. (27' st Padovano), Donnarumma D., Gatto, Galullo, Sicignano, Cicerelli (22' st Petti), Proia, Varriale, Giannattasio (9' pt Ausiello), Criniti. A disp.: Cirillo, Maraucci, Sabatucci, Di Deo, Leone, Mansi. All.: Longo.

Frattese: Rinaldi, Capaldo (28' st Calamaio), Della Monica, Costanzo (19' st Aliperta), Tommasini, Varchetta, Ammaturo, Liccardo, Longo, Marotta (31' st Di Nardo), Celiento. A disp.: Magliacano, Barbato, Acampora, Maggio, Selva, Vacca. All.: Liquidato.

Arbitro: Vigile di Cosenza.

Marcatori: 1' st Varriale, 26' st Ausiello

Note: Ammoniti Liccardo, Gatto, Donnarumma A., Ammaturo.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information