Lo scontro Champions tra l’allievo e il maestro finisce in parità. Milan-Napoli finisce senza gol, con qualche emozione e senza noia. Il Milan presenta per la prima volta Paquetà a San Siro, mentre i tifosi devono scorgere Piatek inizialmente tra le riserve. Cutrone è titolare, senza sorprese. Qualcuna in più nel Napoli: scontati i rientri di Insigne e Koulibaly, meno il cambio tra i pali tra Ospina e Meret. La prima occasione è loro: sull’asse Insigne-Callejon lo spagnolo arriva al tiro e Donnarumma fa una figura simile a quella su Milik, nell’ultimo Milan-Napoli. Il Milan è altrettanto propositivo, accende San Siro fino all’area avversaria quando però non riesce a trovare spazi per il tiro. Ci prova Calhangolu, bloccato da Ospina. O rovesciando il fronte prima Zielinski di forza poi Callejon in pallonetto: sempre fuori. A parte Gigio in avvio, i portieri non risultano molto operativi: eppure la partita è piacevole, e sembra potersi definitivamente accendere da un momento all’altro. Poche palle gol fatte arrivare ai centravanti: Cutrone e Milik restano senza rifornimenti per quasi tutti i primi 45’.

Dopo due minuti della ripresa l’occasione è rossonera: Kessie approfitta dell’errore in disimpegno di Albiol ma alza alto co deviazione decisiva di Malcuit. Ecco la fotocopia del primo tempo: un’occasionissima in avvio e poi squadre che giocano ma il ritmo che un po’ cala. Il Napoli fa più giro palla, il Milan è più costretto a inseguire: per questo la fatica si fa sentire a metà tempo. Milik dall’altezza del rigore si gira in area e ritrova Donnarumma al centro, Zielinski dalla distanza pesca ancora reattivo Gigio, anche se in due tempi. Così prima della mezz’ora Rino cambia: fuori un nuovo acquisto (Borini per Paquetà) e dentro l’ultimissimo arrivato, Piatek per Cutrone. Subito dentro la partita: Borini verticalizza per Piatek e Koulibaly salva. Sull’angolo successivo ci prova Musacchio in acrobazia e a esaltarsi stavolta è Ospina. Il finale resta però del Napoli con un altro tiro dalla distanza, ancora di Zielinski. Sempre lui è imperdonabile dopo, in azione di contropiede supportata da quattro uomini: il tiro è ancora su Gigio. Finisce 11 a 10 (o nove): espulsi nel recupero Ruiz e Ancelotti.

Le pagelle.

MILAN

G. DONNARUMMA 6.5 Si fa subito vedere deviando in angolo una conclusione di Callejon. Reattivo su Milik a inizio ripresa.

CALABRIA 6 Cerca di tenere Insigne e dà il suo contributo in fase offensiva. Più di Rodriguez.

MUSACCHIO 6 L’argentino non rischia nulla contro Mertens.

ROMAGNOLI 6.5 Il capitano contiene Milik e nel primo tempo salva su Koulibaly.

RODRIGUEZ 6 Spinge meno di Calabria, ma non commette errori rilevanti.

KESSIE 4.5 L’ivoriano in mezzo al campo sa farsi sentire, ma sbaglia spesso l’ultimo passaggio. Poi, a inizio secondo tempo sbaglia l’unica vera occasione del match dei rossoneri.

BAKAYOKO 6.5 Dirompente con la sua fisicità, ma cala con il passare dei minuti.

PAQUETÁ 5.5 Mostra subito numeri interessanti, ma anche il giovane brasiliano perde lucidità nel corso della partita. Troppo lento nella ripresa.

SUSO 5.5 Un passo indietro rispetto alla partita di lunedì a Marassi contro il Genoa.

CUTRONE 5.5 È un attaccante che ha sempre fame ed è per questo che è da Milan, ma gli è mancata la zampata vincente. Forse, l’ammonizione lo frena un po’.

CALHANOGLU 5 Rino Gattuso continua a difenderlo e a metterci la faccia, ma il turco delude ancora. Emblematico l’errore nel contropiede iniziale.

GATTUSO 6 Un pareggio importante contro una squadra compatta e forte come il Napoli. Aspettando la Roma, i rossoneri vanno a +2 consolidando il quarto posto.

NAPOLI

OSPINA 7 Bellissima la parata su Musacchio.

MALCUIT 6.5 Tempestivo a chiudere su Kessie a inizio ripresa.

ALBIOL 6 Lucido e gioca con la sua solita esperienza.

KOULIBALY 6.5 Torna nello stadio della vergogna del 26 dicembre e non sbaglia niente. Brillante negli anticipi, è una certezza.

MARIO RUI 6 Suso non fa grandi cose, ma il portoghese fa comunque il suo.

CALLEJON 6.5 Nel primo tempo tira soltanto lui.

FABIAN RUIZ 5.5 Non si lascia intimorire dagli avversari rossoneri. Mezzo punto in meno per il rosso nel finale.

ZIELINSKI 6.5 Il polacco gioca un bel secondo tempo, andando al tiro in un paio di occasioni.

INSIGNE 6 Il capitano del Napoli aveva iniziato molto bene, cercando di creare tanto, ma forse era troppo lontano dalla porta per fare male.

MILIK 5.5 Un tiro nel secondo tempo, che Donnarumma respinge.

MERTENS 5.5 Non si rende mai pericoloso.

ANCELOTTI 6 Torna a San Siro da avversario del Milan, ma non va oltre allo 0-0. Martedì remake per la Coppa Italia.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information