Un calciatore squalificato fino a giugno 2020, un altro fino a giugno 2019 e gare interne a porte chiuse fino alla fine del campionato. Sono le decisioni del giudice sportivo chiamato ad esprimersi su un'altra domenica di follia sui campi di calcio delle serie minori a Napoli e in provincia. Protagoniste del match sfociato in rissa, e sospeso al 10' del secondo tempo, sono Pianura e Lokomotiv Flegrea, due squadre napoletane che militano in Prima Categoria e che si sono scontrate domenica scorsa sul campo Green Sport di via Antiniana, al confine tra i comuni di Napoli e Pozzuoli. Sul risultato di 2-1 per la Lokomotiv Flegrea un calciatore del Pianura ha sferrato un pugno a un avversario causandogli, secondo quanto riportato nel referto arbitrale, la rottura del labbro e di due denti, con perdita di sangue dalla bocca. Un tifoso del Pianura, sempre secondo quanto riportato dall'arbitro, è entrato in campo scavalcando la recinzione e prendendo a calci il calciatore della Lokomotiv a terra, mentre un compagno di squadra di quest'ultimo «armatosi della bandierina dell'assistente di gara cercava di colpire i calciatori avversari minacciandoli gravemente». La rissa che è nata tra i calciatori delle due squadre ha costretto l'arbitro a sospendere la gara «anche in considerazione dell'assenza della forza pubblica». Oggi è arrivata la decisione del giudice sportivo, con la pesante squalifica per il calciatore del Pianura Luigi Carnicelli, squalificato fino al 20 giugno 2020, per Emanuele Costantino della Lokomotiv Flegrea fino al 23 giugno 2019. Il giudice sportivo ha inoltre deciso che il Pianura Calcio disputi fino alla fine del campionato tutte le gare interne a porte chiuse.

Sia Pianura che Lokomotiv Flegrea hanno annunciato ricorsi. Non è il primo caso di partita finita in rissa quest'anno nelle serie minori tra Napoli e provincia, e in particolare nel Girone A della Prima Categoria campana, nel quale militano squadre di Napoli e provincia. In un caso è stata coinvolta proprio la Lokomotiv Flegrea, squadra dichiaratamente «antifascista e antirazzista». A fine novembre scorso la sfida con il Montecalvario, squadra dei Quartieri Spagnoli, era finita in rissa sia tra tesserati dei due club che tra le rispettive tifoserie, culminata poi nella squalifica di 3 anni per un calciatore del Montecalvario. Alcune giornate prima anche la sfida tra Boys Pianurese e Real Grumese era stata sospesa per un'aggressione all'arbitro da parte di un calciatore ospite, poi squalificato dal giudice sportivo fino al 15 marzo 2021. Domenica prossima, 27 gennaio, è in programma la sfida tra Boys Pianurese e Lokomotiv Flegrea.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information