Sei mesi lontano dal campo, poi il rientro con la Roma in maglia azzurra. Dopo mesi di difficoltà, Arkadiusz Milik ha ritrovato anche la convocazione in nazionale polacca e proprio dal ritiro torna a parlare dell’infortunio. «Non ho nessun problema a livello mentale, mi viene da ridere. Chiaramente è il medico sociale a darti il via libera, mi disse che ero pronto ma la pensavo diversamente», ha precisato il bomber polacco. «Volevo aspettare ancora perché in campo non mi sentivo al massimo, credo che le mie sensazioni siano più importanti di quello che dicono i medici», le parole di Milik. «Ho comunicato alla società che avevo ancora bisogno di tempo per rientrare più forte, se qualcuno non l’ha capito non è un mio problema». E sulla possibilità di problemi dopo il rientro, risponde: «Non penso di non poter tornare come prima. Certo, rientrare dopo un doppio infortunio così non è facile, ma quando vai in campo poi dimentichi tutto».

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information