Siamo giunti al famoso “giro di boa” nel campionato di Serie D, ecco il giudizio sull’andamento delle squadre campane dopo 17 partite:

 

GIRONE H:

 

AGROPOLI: Ha iniziato il campionato con una squadra molto valida che avrebbe potuto terminare il campionato anche a metà classifica, purtroppo però, i problemi economici hanno fatto si da svincolare diversi over e continuare con altri giovani promettenti. Dopo una serie di cinque sconfitte consecutive, l’Agropoli è tornata a respirare con la vittoria esterna di Apricena e ha concluso il girone di andata in zona playout a -4 dalla zona salvezza.

GELBISON: E’ stata sicuramente la rivelazione del campionato, dopo un inizio negativo, la squadra di Mister Pepe ha strappato vittorie e pareggi importanti giocando sempre un calcio piacevole e ricco di gol. Conclude il girone di andata al quarto posto e in piena zona playoff, con l’auspicio di continuare così anche in quello di ritorno.

HERCULANEUM: Inizio spumeggiante per gli uomini di Mister Campana, con la squadra in piena zona playoff, poi però, due sentenze le hanno conferito ben 6 punti di penalizzazione che l’hanno declassata fino in zona playout. Dopo un breve periodo di stallo, i vesuviani si sono ripresi e ora si ritrovano a 24 punti e a metà classifica (3 punti restituiti per vittoria ricorso). Le prospettive della squadra sono comunque importanti, salvezza tranquilla e tutto quel che verrà in più sarà ben accetto.

NOCERINA: Inizio negativo con esonero di Maiuri, al suo posto è arrivato Simonelli che ha praticamente cambiato il volto della squadra, fino a condurla al secondo posto insieme al Bisceglie e a meno 3 dal Trastevere capolista. E’ evidente che il 2017 potrebbe essere l’anno del ritorno in Lega Pro, anche perchè la squadra è forte e ha tante possibilità di vittoria. Tutto starà nel mantenere l’equilibrio portato avanti fin ora e conquistare punti quando Bisceglie e Trastevere faranno passi falsi.

 

GIRONE I:

 

AVERSA NORMANNA: Squadra giovane e allenata dal promettente Mister Chianese che sta facendo di tutto per mantenere la squadra in Serie D. Il girone di andata non è stato particolarmente brillante, con la squadra che occupa la zona playout a 17 punti. Nonostante tutto, un solo punto la distacca dalla salvezza diretta e un maggiore sforzo potrebbe consentirle di salvarsi senza particolare sofferenza.

CAVESE: Dopo la batosta del mancato ripescaggio in Lega Pro, la squadra di Mister Longo si è rimboccata le maniche e ha giocato un gran campionato con tanta umiltà (rispetto a quello 2015/16). La Cavese occupa il secondo posto a -3 dalla capolista Igea Virtus e se non ci fossero state due (inaspettate) sconfitte consecutive, oggi sarebbe prima. La squadra di Longo ha tutte le carte in regola per vincere il campionato e il girone di ritorno potrebbe darci tale conferma.

FRATTESE: Stagione deludente rispetto agli obiettivi prefissati ad inizio stagione. Dopo il secondo posto della scorsa stagione, la Frattese ambiva a vincere il campionato o a piazzarsi almeno seconda o terza, ma alcune vicissitudini societarie e la cessione di alcuni uomini chiave hanno fatto si che la squadra concludesse al settimo posto e a -4 dalla zona playoff. Nulla è comunque perduto e il girone di ritorno potrebbe riservare sorprese.

GLADIATOR: Difficile giudicare il campionato di questa squadra; ha iniziato benissimo e si è mantenuta in zona playoff per diverse settimane sfiorando addirittura la vetta, successivamente, nel mese di Dicembre, la società ha ceduto numerosi giocatori tanto da farla incappare in una brutta crisi di risultati, terminata solo all’ultima giornata con la vittoria contro il Roccella. Attualmente si ritrova a metà classifica con 24 punti e con molta probabilità cercherà una salvezza tranquilla.

GRAGNANO: Buon campionato e obiettivo salvezza alla portata, anche se dista un solo punto dalla zona playout. La dirigenza gialloblé ha comunque ambizioni importanti e la squadra ha tutte le carte in regola per salvarsi e magari avviare un progetto più ambizioso per la prossima stagione. Sta di fatto che siamo solo al giro di boa di quella 2016/17 e la squadra dovrà tenere il passo delle altre e allontanarsi il più possibile dalla zona playout.

POMIGLIANO: Obiettivo metà classifica più che centrato, la squadra di Mister Seno conclude il girone di andata al quinto posto e in zona playoff dopo aver conseguito numerosi risultati importanti nonostante sia un mix di giovani affiancati a pochi uomini di esperienza. Il girone di ritorno sarà una prova di maturità per questa squadra che a nostro avviso potrebbe anche confermare l’attuale posizione di classifica.

SARNESE: Campionato difficile, squadra quasi sempre in zona playout e salvezza che potrebbe arrivare solo se Mister Esposito riuscirà a fare quei punti in più che farebbero la differenza. Squadra giovanissima e con qualche giocatore promettente, nonostante ciò sta facendo molta fatica a lasciare la zona rossa della classifica e il girone di ritorno le darà tante risposte.

TURRIS: Forse, la più grande delusione del campionato. Squadra fortissima ma anche sopravvalutata, inizio di campionato buono per poi incappare in numerose e inaspettate sconfitte. Ha avuto un periodo di “rinascita” con diverse vittorie consecutive, ma alla prima sconfitta ne ha perse altre successivamente. Attualmente occupa l’ottavo posto a 25 punti, con i tifosi corallini delusi dopo i proclami di inizio stagione.

Francesco Nettuno





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information