Il giudice sportivo ha dichiarato «inammissibile» la prova tv per l'episodio che ha portato all'espulsione di Silvestre nel match perso dalla Sampdoria contro il Napoli. Era stato lo stesso club blucerchiato a presentare la richiesta al giudice sportivo, sostenendo che il rosso con cui l'arbitro ha punito il difensore fosse scaturito da una simulazione dal portiere degli azzurri, Reina. Per il giudice sportivo però «nel caso di specie l'istanza della società non attiene comunque ad alcuna delle ipotesi di condotta gravemente antisportiva ed alle fattispecie tassativamente previste» dal codice di giustizia sportiva per la prova tv.

Ecco il comunicato: «Vista la richiesta di esame presentata ai sensi e per gli effetti dell’art. 35, comma 1.3, CGS a questo Giudice sportivo e depositata alle ore 15 del 9 gennaio 2017 dalla società Sampdoria con l’allegato filmato di documentata provenienza; considerato che nel caso di specie l'istanza della società non attiene comunque ad alcuna delle ipotesi di condotta gravemente antisportiva ed alle fattispecie tassativamente previste dal richiamato art. 35, comma 1.3, CGS; tutto ciò premesso dichiara inammissibile la richiesta di esame».

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information