"Il Napoli è la squadra che gioca il miglior calcio in Italia, ma noi proveremo a compiere una bellissima impresa, giocando una partita coraggiosa e senza timori reverenziali". Così Domenico Di Carlo, tecnico dello Spezia, ha presentato la sfida di Coppa Italia che domani sera vedrà i liguri affrontare al San Paolo il Napoli. Una sfida sulla carta impossibile, anche se proprio i liguri nel recente passato sono stati la mina vagante del torneo, capaci si battere all'Olimpico la Roma nella scorsa edizione di Coppa Italia e l'Udinese e il Palermo in questa. "Resta il dispiacere di non aver potuto preparare la partita come avremmo voluto - ha detto Di Carlo -, dato che i ragazzi avranno nelle gambe soltanto tre giorni di lavoro mentre i nostri avversari hanno già alle spalle una partita di campionato. Di sicuro sarebbe bello chiuderla nei tempi regolamentari, anche perché non ne abbiamo per i 120'". Per la sfida al Napoli, che vedrà al San Paolo almeno 400 tifosi della squadra ligure, Mimmo Di Carlo potrebbe rispolverare il 3-5-2 con Ceccaroni a completare il trio difensivo assieme a Terzi e Valentini, e Granoche a far coppia con Piccolo in attacco. "Indipendentemente dal sistema di gioco che attueremo, sarà importante l'atteggiamento" ha sottolineato Di Carlo che da allenatore spera di riuscire nell'impresa già portata a casa da giocatore, quando con il Vicenza conquistò la Coppa Italia battendo nella doppia finale proprio i partenopei.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information