Pin It

Dopo il raid vandalico che ha devastato la sede sociale, la Casertana prova a riprendersi dallo shock. Ed a prendere in mano lo stendardo della riscossa è proprio il patron Verazzo, che nonostante un rapporto ormai conflittuale con parte della tifoseria non ha intenzione di mollare. "Andremo avanti" ha sentenziato il presidente del club rossoblù, raccogliendo il guanto di sfida gettato dai vandali che hanno messo a soqquadro la sede sociale e dileggiato sindaco e dirigenza della Casertana con scritte ingiuriose sui muri del 'Pinto'. Ma se da un lato l'annuncio di Verazzo è il segnale della volontà forte della dirigenza di non mollare il progetto, dall'altro lato la stagione ormai alle porte parte già con un preoccupante carico di tensioni e polemiche, ma soprattutto con uno scollamento pauroso tra tifosera, società ed istituzioni. Una situazione per nulla limpida e che sempre il prologo di ulteriori episodi incresciosi. Intanto la squadra sta continuando il lavoro di preparazione, mentre alle porte c'è già l'impegno di Coppa Italia contro l'Alessandria. Feola ha dato un deciso colpo di accelleratore alle operazioni di rodaggio dal punto di vista tecnico, tattico e fisico. Ma farsi trovare pronti e con una rosa al completo per l'inizio del campionato sarà impresa non facile.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information