“Un campione dello sport come Marco Fazzi, grande casertano di adozione, merita, come chiesto da molti durante il sacro rito del congedo, un tangibile e duraturo ricordo da parte della città”: lo rileva il Delegato Coni di Caserta Michele De Simone, affiancato dal Fiduciario dell’Unione Stampa Sportiva Lucio Bernardo. “Perché dunque non intitolargli un campo sportivo comunale e, specificamente, quello denominato S. Commaia nel rione Acquaviva? Si tratta di una intestazione quella attuale che non ha riferimenti a persone, ma rappresenta, nella sua non chiara etimologia, un non luogo che, invece, ricordando l’indimenticabile Marco Fazzi, renderebbe onore e merito al campione e rappresenterebbe anche uno sprone agli Enti interessati, in primis il Comune di Caserta, per migliorarne agibilità ed efficienza, dedicandolo soprattutto alla pratica sportiva dei giovani”.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information