Marco Cerreto, componente dell’ufficio politico nazionale del MNS, unitamente al dirigente regionale Ciro Guerriero e al direttivo cittadino esprimono viva preoccupazione per la annunciata chiusura dello stadio del nuoto di Caserta e a tal proposito si è subito mobilitato il movimento. A tal proposito Marco Cerreto ha dichiarato : “Lo stadio del nuoto è un monumento dello sport in provincia di Caserta, teatro di momenti storici e meravigliosi della storia dello sport a Caserta, nonché punto di riferimento di migliaia di giovani appassionati che praticano questo sport meraviglioso che è il nuoto. Decidere di chiudere, per assenza di fondi rappresenta una barbarie, e ci riporta alle enormi storture della legge Delrio, che ha distrutto le province. Questo autentico monumento dello sport casertano deve restare aperto e in tal senso insieme a Ciro Guerriero abbiamo deciso di dar vita ad una campagna di sensibilizzazione di protagonisti dello sport Casertano di oggi e di ieri,  abbiamo incontrato il pugile campione italiano Giuseppe Perugino che ha accettato di fare da testimonial della campagna. Ciro Guerriero a tal proposito dichiara “ la sensibilità di Giuseppe Perugino ci ha colpito, non ci ha pensato due volte a prendere posizione per difendere un icona dello sport casertano, lo stadio del nuoto è un pezzo della nostra identità ed intendiamo difenderlo, anche per questo saremo al fianco delle associazioni e dei cittadini che lunedi mattina sfileranno per protesta dallo stadio del nuoto al Palazzo della Provincia a Corso Trieste”





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information