MONTEFIASCONE – Niente colpaccio per la Sigma Aversa. I normanni in trasferta contro la Ceramica Globo Civita Castellana riescono a strappare solamente un set (il primo) per poi arrendersi nei successivi 3. Adesso la corsa ai play off diventa sempre più difficile e la salita è sempre più ripida. Ma serve crederci fino alla fine. Mercoledì 8 marzo si ritorna in campo: alle 20.30 al PalaJacazzi arriva la Vbc Mondovì. Nulla è ancora deciso, l’impresa è possibile.

PRIMO SET. Il match è molto tirato sin dalle prime battute. Si va avanti a suon di cambi palla e nessuna delle due formazioni riesce a trovare nemmeno un doppio vantaggio fino all’8 pari poi i padroni di casa di Civita Castellana trovano due punti di fila con Banderò. Ma la Sigma Aversa ha voglia di sorprendere gli avversari e prima trova il pari a 13 e poi sfrutta un attacco out di Cilic e un muro su Banderò per il 13-15. Time-out immediato di coach Spanakis. La decisione dell’allenatore laziale ha i frutti sperati: sfida di nuovo in equilibrio a 18. E questa volta è Bosco a chiamare ‘tempo’. Sorpasso normanno quando Giacobelli alza alla perfezione il muro e poi Libraro da ‘4’ passa in diagonale per il +2 (21-23). Il cambio campo viene garantito da Giacobelli: ricezione perfetta di Libraro e palleggio ancora migliore di Putini col centrale che non sbaglia (23-25).

 

SECONDO SET. I padroni di casa della Ceramica Globo partono a razzo piazzando subito un 4-1. Sul 7-3 coach Bosco ferma tutto cercando di portare un po’ di tranquillità nel suo gruppo. La prima squadra ad arrivare a 10 è quella laziale che ha ancora 4 punti di vantaggio da amministrare. Quando il punteggio è sul 16-11 l’allenatore della Sigma sfrutta anche il secondo time-out per provare a raddrizzare il parziale. Un punto alla volta i ragazzi del presidente Di Meo riesce a dimezzare il distacco dagli avversari (18-16). Ma la rimonta non si completa: i laziali di Spanakis allungano nel momento decisivo. Chiude Banderò in parallela 25-20.

TERZO SET. Si parte con due punti di Aversa ma poi arriva l’immediato break dei locali per il 4-2. Sull’attacco out di Robbiati e su quello successivo di Hister la Civita Castellana conquista il +4 (9-5) che costringe Bosco a chiamare time-out per cambiare ‘rotta’ al parziale. C’è la reazione e Libraro con un preciso pallonetto riesce a sorprendere la ‘difesa’ laziale per il -1 (12-11). Il muro di Valla, entrato al posto di Hister, accende i tifosi aversani presenti al palazzetto dello sport di Montefiascone per il 15 pari. Il momento positivo della Sigma però viene interrotto da Banderò e compagni che approfittano di un errore di Santangelo per portarsi 20-17. Ace dell’opposto di Civita e 24-20. Quattro palloni per il 2-1. Ne basta uno: ancora un servizio vincente (confermato dal video check) e il set si chiude.

QUARTO SET. Questa volta la formazione di Di Meo trova un immediato 0-3 ma non riesce ad allungare e gli avversari si rifanno subito sotto (3-4). Due aces di Ippolito (la palla tocca il nastro e cade nel campo normanno e poi Hister non tiene in ricezione) e la Ceramica Globo passa subito avanti (5-4). Ma si va punto a punto. Il mani e fuori di Marinelli regala però ai suoi il +3 (14-11). Sul 16-12, quando ci sono 4 punti da recuperare per la Sigma, coach Bosco richiama in panchina i suoi spiegando cosa bisogna fare per ribaltare la partita. Il divario tra le due squadre si accorcia quando Santangelo ‘spara’ una bomba in diagonale per il 19-16. E Spanakis subito chiama ‘tempo’. Civita Castellana però resiste e il muro di Celic vale il 24-20. La gara si chiude 25-20 con un punto rocambolesco a rete che regala i 3 punti ai padroni di casa.

CERAMICA GLOBO CIVITA CASTELLANA – SIGMA AVERSA 3-1 (23-25; 25-20; 25-20; 25-20)

CERAMICA GLOBO CIVITA CASTELLANA: Saturnino (L2), Sacripanti, Santilli, Pellegrino, Celic, Marinelli, Bortolozzo, Banderò, Consalvo, Lipparini, Ippolito, Preti, Marchiani, Gaia, Valsecchi, Cicola (L1). All. Spanakis. Secondo all. Pastore

SIGMA AVERSA: De Paola, Di Florio, Santangelo, Vacchiano (L), Putini, Razzetto, Libraro, Hister, Attanasio (L2), Robbiati, De Rosas, Valla, Montò, Giacobelli. All. Bosco Pasquale. Secondo all. Bosco Alfonso

ARBITRI: Lorenzo Mattei e Marco Turtù





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information