AVERSA – Ancora un tie-break ma questa volta è amaro per la Sigma Aversa. Il 2016 si chiude con la sconfitta per 3-2 con la Basi Grafiche Geosat Lagonegro. Gara tesissima e decisa per tre set su cinque ai vantaggi. I lucani hanno avuto la forza di spingere sull’acceleratore nel momento decisivo del match e quindi di ritornare in terra lucana con due punti. Solamente un punto invece per capitan Libraro e compagni. La classifica sorride ancora: sono tre i punti di vantaggio sulla quinta e quindi la zona play off è ancora salda. Ma il 5 gennaio non si può sbagliare: con il Club Italia Crai Roma serve l’intera posta in palio.

 

 

PRIMO SET. Subito due servizi vincenti di Galabinov e Lagonegro avanti 0-3. Sullo 0-4 il centrale della Sigma, Giacobelli, mette male il piede ed è costretto ad uscire dal campo. Dentro Razzetto. Si inizia ad andare avanti a suon di cambi palla ma il break iniziale dei lucani si porta avanti fino al 6-10. Sull’8-13 coach Bosco cerca di riportare un po’ di tranquillità nella squadra fermando il gioco con un time-out. Al rientro in campo errore in attacco di Hister ed ace di Kvalen e la Basi Grafiche Geosat è +7 (8-15). Lo svantaggio diminuisce quando Santangelo trova il diagonale vincente del 13-18. Altri due punti di fila della squadra del presidente Sergio Di Meo e coach Falabella chiama ‘discrezionale’ sul 15-18. Al rientro in campo l’ondata normanna non si ferma: due punti di Libraro e -1 (17-18). Il pareggio è nell’aria e il sorpasso può essere solo una conseguenza (21-20). L’ace di Galabinov riporta però la contesa nuovamente in parità (21-21). La prima squadra ad avere un set point è quella ospite. Ma viene annullato da Hister. Si va ai vantaggi. Sul 28 pari rientra in campo Giacobelli che dopo la ‘botta’ si butta nella mischia nel momento decisivo del parziale. L’attacco out di Hister regala però il primo set a Lagonegro (29-31).

SECONDO SET. Grande equilibrio nel secondo parziale. Primo doppio vantaggio della Sigma col ‘muro’ da urlo di Robbiati per il 6-4. Block però anche di Kvalen e contesa che ritorna in parità (7-7). Ace di Libraro e 10-8. Il +3 normanno arriva sul mani e fuori di Santangelo. La Basi Grafiche Geosat Lagonegro non ci sta e accorcia ma l’ace di Giacobelli e il vincente, dopo uno scambio lunghissimo con difese impossibili di Vacchiano, di Santangelo riporta +3 i padroni di casa (14-11). Ma è sfida anche di nervi. Muri di Da Silva e Giosa e tabellone che recita 14 pari. Sembra assurdo ma si va avanti a ‘colpi’ di break. Sul 18-15 coach Falabella chiama time-out. Punto su punto la Sigma si avvicina al traguardo. Sull’attacco a rete di Cubito il PalaJacazzi esplode di gioia per il 21-19. La squadra ospite del presidente Carlomagno non si arrende e trova il pari costringendo coach Bosco a chiamare time-out (21-21). I lucani nel momento più importante del match mettono anche la testa avanti (22-23). Boesso sigla il 23-24 ma come successo anche nel primo parziale si va ai vantaggi. Chi ne fa due di fila vince. Hister a muro riporta avanti la Sigma (25-24). Ed è lo stesso schiacciatore brasiliano a regalare il cambio campo (26-24).

TERZO SET. L’atmosfera nel palazzetto di Aversa è incandescente. Aversa cerca subito un primo allungo e sul 10-7, con Santangelo al servizio, il tecnico di Lagonegro richiama i suoi in panchina per cercare di fermare il momento positivo normanno. L’ace dell’opposto della Sigma fa continuare il break dei padroni di casa col risultato che recita 13-7. Tre punti di fila (due errori Aversa) della Basi Grafiche Geosat e il tecnico Bosco senza voler rischiare nulla chiama time-out (13-10). Quando Hister rientra in campo trova l’ace del nuovo +5 (15-10). Col servizio vincente di Piazza e il muro di Galabinov gli ospiti ritornano -1 (17-16). La contesa torna in parità a 20 e Lagonegro addirittura va avanti per la prima volta nel set dopo l’invasione a rete di Putini (21-22). Primo set point lucano (23-24). Bosco si gioca il secondo time-out. Muro di Giacobelli. Ovviamente si va ai vantaggi. La Sigma ha i nervi più saldi: block ancora di ‘The Wall’, Hister non vuole essere da meno e 2-1 conquistato 27-25.

QUARTO SET. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo. Cambi palla su cambi palla si arriva 8 pari. L’ace di Cubito regala il primo +2 del parziale a Lagonegro (8-10). Muro di Da Silva e parallela di Kvalen e la Basi Grafiche Geosat si porta +4 (9-13). Bosco chiama time-out. La Sigma non reagisce e sul 9-15 c’è il secondo ‘tempo’ normanno. Sul 13-16 scambio lunghissimo chiuso in diagonale dall’immenso Libraro che stampa il quattordicesimo punto di Aversa. La prima squadra ad arrivare a 20 è quella guidata da Falabella che ha due punti di vantaggio sugli avversari. Il muro di Galabinov porta la sfida sul 21-24. Vengono annullati due set point. E il tecnico lucano sul 23-24 richiama la sua squadra in panchina. Al rientro in campo l’attacco vincente che porta la sfida al tie-break.

QUINTO SET. Parte subito forte la squadra della Basilicata e in pochi secondi è già 1-3. Il muro di Giacobelli regala il pari a 5. Al cambio campo la Sigma Aversa ha due punti da recuperare sugli avversari (6-8). Sul mani e fuori di Galabinov i lucani si portano +3 (8-11). Cubito con un tocco da ‘3’ dopo una grande difesa di Fortunato porta la sua squadra sull’8-13. Sempre Cubito, questa volta a muro, permette ai suoi di avere 6 match point. Ne basta uno: Piazza trova l’ace del definitivo 8-15.

SIGMA AVERSA – BASI GRAFICHE GEOSAT LAGONEGRO 2-3 (29-31; 26-24; 27-25; 23-25; 8-15)

SIGMA AVERSA: Santangelo 20, Vacchiano (L), Putini 3, Razzetto, Libraro 23, Hister 13, Attanasio ne (L2), Robbiati 7, De Rosas 1, Valla, Montò, Giacobelli 10. All. Bosco Pasquale. Secondo all. Bosco Alfonso

BASI GRAFICHE GEOSAT LAGONEGRO: Kvalen 21, Fortunato, Cubito 11, Da Silva 15, Pasquale ne, Boesso 4, Maiorana, Boscaini, Zonno ne, Giosa 7, Galabinov 26, Piazza 2, Pizzichini ne. All. Falabella. Secondo all. Denora Caporusso

ARBITRI: Alessandro Noce di Frosinone e Marco Zavater di Roma





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information