Aggrediti con pietre e bastoni al loro arrivo allo stadio e calciatori juniores minorenni in lacrime che si sono rifiutati di scendere in campo: è quanto denuncia, in una nota, il presidente del Real Cominium, Billy Nuzzolillo, squadra che milita nel girone B della prima categoria campana di calcio che oggi, nello stadio di Durazzano (Benevento), doveva disputare un incontro di calcio con il Virtus Goti '97. "Quanto accaduto oggi a Durazzano rappresenta innanzitutto una sconfitta per il calcio", ammonisce Nuzzolillo. "Al nostro arrivo in pullman - fa sapere - siamo stati infatti vilmente aggrediti da un gruppo di pseudotifosi, che ci hanno lanciato addosso pietre e bastoni. Il lancio di oggetti è continuato anche quando siamo entrati nell'area degli spogliatoi, tant'è vero che un nostro calciatore ha riportato un trauma contusivo all'emitorace sinistro, come da referto medico stilato da una struttura pubblica". "Tra i nostri calciatori - dice ancora Nuzzolillo nella nota - ve n'erano ben sette della squadra juniores, alcuni dei quali minorenni, che tra le lacrime hanno detto di non sentirsela di scendere in campo".

Nuzzolillo aggiunge che dopo avere inviato nei giorni scorsi una dettagliata segnalazione al Questore ed al Comitato Regionale Campano della Figc-Lnd, la Lega ha provveduto a contattare due commissari di campo, che hanno atteso la sua squadra in località Valle di Maddaloni per poi accompagnarla fino allo stadio di Durazzano. "Il Commissario presente sul nostro pullman - riferisce ancora il presidente - ci ha invitato a scendere e riunirci davanti all'ingresso in modo da poter accedere tutti assieme negli spogliatoi. Ed è stato proprio nel momento in cui ci siamo raggruppati che si è registrata la vile aggressione". Quando è scattata l'aggressione, riferisce Nuzzolillo, sul posto non erano ancora presenti le forze dell'ordine. "Eppure, nella segnalazione inviata al Questore - sottolinea il presidente del Real Cominium - avevo scritto di essere a disposizione per eventuali ulteriori delucidazioni, anche in merito all'orario e al tragitto che il pullman intende percorrere per giungere allo stadio di Durazzano in modo da prevenire possibili atti di violenza anche al di fuori della suddetta struttura sportiva". "Il questore ha emanato un'apposita ordinanza - dice Nuzzolillo - e la competenza territoriale era dei Carabinieri". Nella nota, il presidente del Real Cominium, esprimere "gratitudine" nei confronti dei tanti tesserati della Virtus Goti "che si sono prodigati per salvaguardare la nostra incolumità ed altresì esprimere la più ferma condanna per un atto di violenza che esula dallo sport e che per colpa di una decina di irresponsabili macchia una comunità, come quella di S. Agata dei Goti, che invece si è sempre distinta per il suo spiccato senso di accoglienza e civiltà". Ringraziamenti che Nuzzolillo rivolge anche al sindaco Carmine Valentino "per la solidarietà espressaci e confido nelle decisioni del Giudice Sportivo affinché episodi del genere non si ripetano più".

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information