Il Benevento supera lo Spezia grazie ad una incornata di Chibsah a dieci minuti dalla fine ponendo fine al digiuno di successi che durava da un mese. I liguri recitano il mea culpa per l'espulsione rimediata da Nenè in avvio di ripresa. Nel primo tempo regna un equilibrio totale e l'unica chance capita agli ospiti al minuto 40, quando Baez arriva indisturbato davanti a Cragno, centrando il palo con un diagonale mancino. La ripresa si apre con l'episodio che condiziona il match: Nenè contende a Padella un pallone aereo, perde il duello di testa e rifila una manata al difensore. Per l'arbitro è rosso diretto e ospiti in dieci dal 51'. Poco dopo, viene allontanato anche mister Di Carlo per proteste. Da qui in poi i giallorossi prendono il comando delle operazioni, sfiorano il vantaggio con Ceravolo, che centra la traversa in mischia, e trovano il gol all'80', quando Chibsah corregge in porta un traversone di Ciciretti. Nel concitato finale, rete annullata a Granoche per sospetto offside, e rosso a Lopez per una dura entrata su Sciaudone.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information