Benevento e Perugia si dividono la posta al termine di una gara chiusa a reti inviolate ma non priva di emozioni. Ai punti avrebbe meritato di più la compagine locale che può recriminare per due legni colpiti da Cissè nel primo tempo e Lucioni nella ripresa. Il copione tattico del match è chiaro sin dalle battute iniziali, con i padroni di casa che lasciano l'iniziativa agli ospiti, pericolosi fino alla trequarti, affidandosi alle ripartenze e costruendo le occasioni migliori. Dopo 4 minuti Falco pennella un cross dalla destra su cui si avventa Cissè che centra in pieno la traversa. Al minuto 33 il fantasista pugliese chiama Rosati all'intervento con un sassata dalla distanza, mentre al 37' arriva l'occasione più nitida: Falco serve in verticale Cissè che tutto solo davanti a Rosati calcia debolmente. Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo e dopo 4 minuti Lucioni svetta su un traversone di Falco, colpendo ancora la traversa. Il Perugia si fa vivo al 25' con un contropiede condotto da Buonaiuto che non crea problemi a Cragno e che rappresenta l'ultimo sussulto della sfida.





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information