Una sventagliata di eurogol e' il bottino appetito e quasi scontato della terza giornata di Champions, in programma domani e mercoledi'. La corsa qualificazione entra nel vivo, i giocatori sono reduci dal doppio impegno nazionali-campionati e c'e' l'attesa doppia sfida italo-spagnola con il Milan che riceve in Barcellona domani e la Juve che si reca nella tana del Real mercoledi'. Per i rossoneri convalescenti, che hanno ritrovato Kaka', c'e' subito l'esame Messi, risparmiato per mezza gara in Liga. I rossoneri dovranno almeno contenere i danni e tifano perche', nell'altro incontro, l'Ajax non superi il Celtic fanalino di coda.

La partita di San Siro sara' diretto dal tedesco Birch, reduce dalla clamorosa svista del gol fantasma concesso al Leverkusen. Piu' complesso il compito mercoledi' della Juve che ha ancora sulla pelle la pesante batosta di Firenze e in Europa ancora non e' riuscita a vincere una gara. Tra l'altro il Real e' in splendida forma e si e' riportato sotto in Liga e ha il solito implacabile Ronaldo che non perde un colpo. Nell'altro incontro e' probabile che il Galatasaray confermi i recenti progressi in campionato superando il Copenaghen. La terza squadra italiana, il Napoli, reduce dal ko con la Roma, puo' subito riscattarsi e fare un lungo salto verso la qualificazione giocando domani in casa del fanalino di coda Marsiglia, reduce da un ko anche in campionato. Ma in questo girone c'e' grande attesa per il clou dell'intera serata: si misureranno infatti una delle squadre piu' in forma, l'Arsenal di Wenger capolista in Premier e a punteggio pieno in Champions, con i vicecampioni d'Europa del Borussia Dortmund.

Incontro delicato soprattutto per i tedeschi. L'altra gara di cartello e' quella tra lo Schalke, a punteggio pieno nel girone e l'unica a non avere subito gol assieme al Barcellona, e il Chelsea di Mourinho che sta risalendo la classifica della Premier. Il girone potrebbe avere tre squadre a pari punti. Questo se i Blues vinceranno e se il Basilea fara' bottino pieno con lo Steaua, l'unica (con Austria, Celtic e Anderlecht) a non avere ancora segnato un gol. Nel girone G L'Atletico ha la possibilita' di superare il passo falso di sabato in Liga cercando la terza vittoria in casa del fanalino di coda Austria Vienna. Incontro decisivo per lo Zenit di Spalletti che deve uscire indenne dalla trasferta col Porto se non vuole perdere le speranze di qualificazione.

Negli altri incontri di mercoledi', nel girone D impegno facile del Bayern che ospita per una goleada il Viktoria Plzen mentre esame severo per il City che gioca in casa del Cska Mosca: entrambe sono a tre punti, a distanza del fuggitivo Bayern, per cui agli inglesi serve almeno il pari. IL Psg, che ha dato spettacolo in campionato con le doppiette di Ibra e Cavani e ha staccato un Monaco appannato, e' strafavorito in casa dell'Anderlecht mentre e' in palio il secondo posto nella sfida tra Olympiacos e Benfica. Nuovo esame per l'United che non decolla e mercoledi' ospitera' il Real Sociedad per i tre punti. Per il secondo posto duello serrato tra il Leverkusen (reduce dal successo fasullo con pallone entrato da un buco della rete) e lo Shakhtar di Lucescu. Giovedi' tocca all'Europa League con le italiane che affrontano l'impegno con morale diverso: la Lazio in crisi ha la possibilita' di riscattarsi in casa dell'Apollon mentre la Fiorentina, gasata dal trionfo sulla Juve, ospitera' i romeni del Pandurii. Per entrambe si profila un successo senza problemi.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information