Zapata, Astori, Matri. Sono i tre nomi evidenziati sul taccuino di Bigon, i tre nomi su cui punta il Napoli per completare una rosa che e provare davvero a sfidare la Juventus per lo scudetto. Il direttore sportivo azzurro e' attivissimo in quest'ultima settimana prima dell'inizio della stagione: l'obiettivo e' chiudere almeno due delle tre operazioni prima dell'inizio del campionato.

L'interesse per Zapata si e' riacceso improvvisamente dopo le dichiarazioni del manager del Qpr Harry Redknapp: ''Ha un grande futuro ma non e' il giocatore che stiamo cercando'', ha detto, rispedendolo all'Estudiantes nonostante avesse gia' svolto le visite mediche. Il Napoli a questo punto cerca di portarlo a casa risparmiando sui 6 milioni che il Qpr era pronto a pagare: l'offerta azzurra dovrebbe essere di circa 4,5 milioni puntando sull'intenzione dell'Estudiantes di monetizzare. Occhio pero', nella trattativa si e' inserito il Sassuolo che potrebbe alzare l'offerta. Trattativa in stato avanzato anche quella per Davide Astori, l'uomo scelto per puntellare la difesa azzurra. Il presidente del Cagliari Cellino si e' convinto a cederlo ma chiede 15 milioni di euro mentre il Napoli si spingerebbe fino a 13: l'accordo potrebbe essere trovato a brevissima scadenza, e la partita di Coppa Italia del Cagliari di stasera a Trieste contro il Frosinone potrebbe essere l'ultima in maglia rossoblu' per il difensore che firmerebbe un quadriennale da un milione l'anno e spera con la maglia azzurra anche di entrare nei piani di Prandelli per i Mondiali. Cristallizzata, infine, la trattativa con la Juventus per Matri. L'attaccante deve sciogliere la riserva e il suo si' potrebbe arrivare dopo la Supercoppa contro la Lazio. Non si fermano pero' le voci su altri nomi che il Napoli tratterebbe: si va dal difensore blaugrana Martin Montoya a quello del Psg Mamadou Sakho, mentre in attacco sulla stampa inglese si accosta agli azzurri l'attaccante nigeriano Peter Odemwingie, del West Bromwich. Il mercato e' seguito da vicino a Rafa Benitez, abituato al ruolo di manager all'inglese e che quindi lavora gomito a gomito con Bigon. Rafa, intanto, nella quiete senza afa di Castel Volturno, prepara l'esordio in campionato contro il Bologna. Oggi doppia seduta per limare schemi e migliorare l'intesa, in difesa ma anche davanti con la coppia Insigne-Higuain che ha fatto sognare i tifosi azzurri all'Olimpico e vuole farlo gia' da domenica prossima anche al San Paolo.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information