Non è più l'Assen di una volta, ma il gran premo d'Olanda è sempre epico e spettacolare. Si dice che chi vince qui si laurea all'Università del Motociclismo. Valentino Rossi è già Dottore da una vita, ma questa vittoria è importantissima prima di tutto per la classifica, e soprattutto si dimostra ancora eccezionale, il migliore di tutti.

Gara mozzafiato, col Dottore che parte e va via, seguito solo dal campione del mondo. I due fanno gara a se, iniziando il vero duello negli ultimi giri, quando Marc passa il Dottore. Vale però non ci sta e al penultimo giro lo ripassa prendendo qualche metro. Ma mai dare per vinto il Cabroncito, che all'ultima chicane prova ad entrare alla disperata, i due si toccano e il Dottore deve tagliare la curva finendo nella sabbia ma rimane in piedi e vince. Rossi quindi torna alla vittoria, mettendo fine al filotto di quattro successi consecutivi di Jorge che perde nove punti nella generale. Lorenzo è il vero deluso di questo GP, mai in corsa per la vittora. Alla fine è stato un weekend totalmente dominato dal Dottore. Era da San Marino 2009 che Rossi non otteneva pole e vittoria in uno stesso weekend, ad Assen si è dimostrato il migliore di tutti e giustamente si è portato via il successo. Ora, come detto, i punti di vantaggio sul compagno sono 10. Il mondiale è tutt'altro che vinto, la stagione è lunghissima, ma è sempre meglio stare davanti.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information