Sono 249 gli operatori sanitari dell’ospedale Cardarelli, il più importante di Napoli, assenti per malattia. Il contagio, in questo caso, non c'entra. L’ipotesi più plausibile è quella della diserzione di massa. Già in mattinata il direttore generale Longo ha annunciato un’indagine interna per capire chi veramente abbia scelto si sottrarsi al servizio per effettiva necessità e chi no. A denunciare l'accaduto è Ciro Mauro, direttore del dipartimento Emergenze: "Penso a tutti gli operatori che sono al loro posto e penso anche a quelli che si nascondono dietro un certificato medico fasullo lasciando i colleghi da soli a lavorare". “Non abbiamo rancore contro questi, solo commiserazione - ha scritto Mauro su Facebook e riportato da Il Fatto Quotidiano - Il Cardarelli andrà lo stesso avanti conseguendo come al solito i migliori risultati della Sanità campana". In tutta la Campania al momento sono 423 i positivi al coronavirus, 258 solo nella provincia di Napoli.

Ad usare parola durissime è stato il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: "Questa è una guerra in cui molti soldati stanno combattendo in prima linea senza elmetto, senza giubba e anche senza armi. Questi sono i nostri eroi. Poi ci sono i vigliacchi, i traditori, quelli che scappano. Questi vanno colpiti. Per me a chi adesso abbandona il campo di battaglia non va fatto il procedimento disciplinare ma va licenziato".

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information