Incredibile a Crispano: nella sede del Rione Cappuccini dell’istituto comprensivo “Salvatore Quasimodo” una classe è in condizioni improponibili. Al posto di una porta c’è un armadietto di cui non si capisce bene la funzione. I bambini sono costretti a fare lezione praticamente alla mercé dell’ambiente esterno tra rumori e persone che passano nei corridoi. Sono stati “appoggiati” in questo spazio che evidentemente non era predisposto come aula e stanno vivendo condizioni di palese disagio. Questo scempio è in corso da settembre, prima quella che ora sarebbe fantasiosamente considerata un’aula era una semplice zona di passaggio del plesso scolastico. Non è certo se siano predisposti i riscaldamenti nello spazio in questione, ma se anche ci fossero ovviamente senza la chiusura di una porta la classe non risulta riscaldata a sufficienza. Sull’evidente criticità nessuno batte un colpo, men che meno l’assessore all’Istruzione Carolina Cosentino che tra l’altro in quella scuola ci lavora (anche se non presso la sede in questione). Intanto i bambini e le maestre ne pagano le conseguenze. E i genitori sono davvero preoccupati.

Valentina Piermalese

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information