Giovanni Bonaventura Franzese, 30enne di Frattaminore, e Salvatore Mennillo, 29enne di Frattamaggiore (attualmente irreperibile), entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri della stazione di Frattamaggiore, coordinati dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord. I due soggetti, ritenuti responsabili di tentato omicidio e porto abusivo di armi, avevano ingaggiato il 7 luglio 2019 un conflitto a fuoco per le strade di Frattaminore. Franzese, a bordo di un motociclo, aveva sparato diversi proiettili calibro 9 contro l’autovettura di Mennillo. Quest’ultimo, benché ferito, aveva risposto al fuoco esplodendo alcuni colpi con una pistola calibro 10. Entrambi colpiti alle gambe si erano presentati presso l’ospedale di Aversa fingendo di non conoscersi. Le motivazioni del violento ‘duello’ sarebbero riconducibili ad un banale diverbio nato durante una partita di calcetto. Franzese, dopo le formalità di rito, è stato tradotto al carcere di Poggioreale. Mennillo, resosi irreperibile subito dopo il ricovero in ospedale, è tuttora ricercato.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information