“La storia si ripete sempre due volte, la prima come tragedia, la seconda come farsa”. Parola di Karl Marx. Al cospetto di uno dei maggiori filosofi ed economisti di tutti i tempi possiamo solo inchinarci. E trarre un insegnamento. Con le debite abissali proporzioni il concetto espresso dal pensatore tedesco può essere calato nella realtà locale di Gricignano d’Aversa. Un anno fa prendevano forma i pistilli della crisi amministrativa sbocciata in un florilegio di chiari segnali di guerra, poi scoppiata in una sterminata distesa di “scuse” per mandare a casa Vincenzo Santagata. Lo scioccante blitz riuscì. Il sindaco eletto appena 4 mesi prima, nel giugno 2018 fece le valigie tra lo stupore, misto a indignazione, generale. Un anno dopo, questo in corso, Santagata rade al suolo alle comunali Vittorio Lettieri. Il “traditore” che lo aveva silurato senza un motivo plausibile se non quello di sperare di ridare lo scettro del potere al gruppo storico del padre Andrea Lettieri. L’ultima campagna elettorale, lo abbiamo rimarcato più volte, è stata una macchina del fango sempre a pieno regime. Alla guida il candidato sindaco Lettieri jr. Sette elettori su dieci scelgono Santagata e tritano qualsiasi velleità politica del rampollo di casa Lettieri e del team storico che da un trentennio orbita attorno alla “pompa”.

Perché facciamo la cronistoria delle ultime elezioni? Perché ancora una volta Marx aveva visto giusto. Nemmeno il tempo dell’insediamento della nuova giunta (a proposito, complimenti all’assessore Carlo Munno, è stato finora una sorpresa in positivo) che la macchina dello sterco è stata riattivata. Stavolta però siamo marxianamente alla farsa. Dopo aver diffamato Santagata per oltre un mese con fantomatiche indagini a suo carico qualcuno della defunta (condoglianze) squadra di Vittorio Lettieri sta facendo circolare con la puntualità di un orologio svizzero la voce che a breve il sindaco sarà arrestato. In base a cosa? Quali ombre si addenserebbero su Santagata? Quale altro inesistente delitto avrà commesso il primo cittadino di Gricignano? Non è stato facile scoprirlo ma alla fine i nostri investigatori privati hanno colto il sindaco con le mani nella marmellata. Santagata si è macchiato dell’imperdonabile reato di aver spazzato via, forse per sempre, Lettieri e company dalla politica locale. Per questo alcuni (pochissimi) gli darebbero l’ergastolo. Altri, almeno 7 cittadini su 10, avvierebbero subito l’iter per la santificazione. Per ora Santagata continuerà a fare il sindaco. Tromboni e trombati su questo non ci piove. Quando la storia è in realtà una storiella rancorosa non si ripete nemmeno come farsa.

Mario De Michele

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information