In seguito ad articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Nola sulle violenze sessuali continuate commesse ai danni di un minore togolese ospite di una casa famiglia sita a Togoville (Togo), gli agenti della Squadra Mobile di Napoli hanno arrestato e posto ai domiciliari un napoletano, L.V, di 72 anni. L'arrestato era, all'epoca dei fatti, fondatore e presidente di una Onlus che svolgeva attività umanitaria a favore degli ospiti della predetta struttura in Africa. Le indagini hanno consentito di delineare un grave, univoco e concordante quadro indiziario ai danni della persona indagata, ritenuta responsabile di aver costretto il minore a compiere e subire atti sessuali nel corso degli anni dal 2007 al 2014, prospettandogli il definitivo allontanamento dalla struttura di accoglienza e la perdita di ogni forma di assistenza, compreso l'alloggio, i due pasti al giorno ed il diritto allo studio.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information