Il cargo battente bandiera italiana, Grande America, andato a fuoco nella notte tra domenica e lunedì al largo del Finistère, l'estremità nord-ovest della Francia, si è definitivamente inabissato questo pomeriggio, a circa 180 miglia nautiche dalle coste bretoni, in una zona in cui le acque arrivano a 4.600 metri di profondità: è quanto riferisce la prefettura marittima di Brest. Il mercantile italiano trasportava auto e altri veicoli nei garage e numerosi container sui ponti superiori. I ventisei membri dell'equipaggio e un passeggero erano stati tratti in salvo nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle 4 del mattino, dalla fregata britannica HMS Argyll. Ad avvertire il centro operativo della situazione a bordo della nave gialla e bianca con la scritta Grimaldi Lines era stato ieri serra il MRCC (Maritime rescue coordination center) di Roma. Lunga 214 metri, l'imbarcazione proveniva da Amburgo, in Germania, ed era diretta a Casablanca, in Marocco. Aveva appena rifornito tonnellate di carburante.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information