Stavolta ci autocelebriamo: abbiamo fatto un vero scoop. Campania Notizie è riuscita a procurarsi in esclusiva un audio shock, nemmeno questa definizione è esagerata, in cui conversano l’ex primo cittadino di Orta di Atella Angelo Brancaccio e l’ex consigliere comunale Gennaro Della Porta, candidato alla ultime comunali con Campania Libera (ancora per poco). Siamo nel periodo della sindacatura di Giuseppe Mozzillo. Nel corso della conversazione Brancaccio e Della Porta, che all'epoca è consigliere di maggioranza, si soffermano sulle voci che circolavano sulla spartizione dell’indennità di carica tra l’allora assessore Rosaria Autieri e Arturo Vislino, promotore della lista “Gli amici di Orta di Atella”, a sostegno del candidato sindaco Giuseppe Mozzillo alle comunali del 31 maggio 2015. Vislino risultò il primo della sua lista e diventò consigliere comunale. Mentre la Autieri, prima dei non eletti, fu indicata nella giunta. Durante l’incontro Della Porta conferma a Brancaccio che Autieri versava ogni mese una parte del proprio stipendio di assessore a Vislino. Fu la stessa Autieri a confessarlo all'allora consigliere comunale in più occasioni.

Dell Porta racconta nei minimi dettagli una conversazione avvenuta con Autieri al Lido Sibilla a Varcaturo, dove i due ex amministratori trascorsero due giornate di relax con le rispettive famiglie. Ci andò anche Eleonora Misso, all'epoca anche lei assessore dell'esecutivo Mozzillo e candidata alle comunali dello scorso 10 giugno nella lista dei Riformisti. L’audio che pubblichiamo in esclusiva contiene un linguaggio colorito e a un certo punto “compare” anche la “fessa” di Della Porta. Dice a Brancaccio, tra duciamo in italiano: "se non fosse stato per me che conoscevo il proprietario della struttura ci andavano con questa fessa" indicando con le mani la zona anatomica simbolica. Ma non sveliamo altro perché è tutto da ascoltare. Nel pomeriggio di ieri Arturo Vislino, che è entrato nell’orbita della maggioranza, ha promosso un’iniziativa in via Fausto Coppi, zona tra le più colpite dalla cementificazione selvaggia tra il sindaco Andrea Villano e i cittadini. Presente anche “Il Poltronista” Peppe Roseto. Con lui, ma ormai non è una novità, il padre Arcangelo che dalla nomina del figlio a vicesindaco ricopre con dedizione il ruolo di vice del vicesindaco. Roseto junior da quando è entrato in carica non azzecca una frequentazione giusta. Da oltre un mese a braccetto con il “Negus” Nicola Iovinella “Un saluto, un sorriso”, ieri accanto a Vislino. Che da quello che ascolterete viene descritto come un accattone. Una vicenda di uno squallore più unico che raro. Miserevole. Ma giudicate voi. Si ride molto. Ma dopo le risate pensando al livello infimo in cui è scesa la politica viene da piangere. Buon ascolto.

Mario De Michele

L’AUDIO

;t=81s





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information