E' fuori pericolo il 13enne di San Sebastiano al Vesuvio (Napoli) ricoverato ieri all'ospedale Santobono di Napoli dove era giunto in codice rosso per aver assunto sostanze alcoliche e droga. Risultato positivo al test di assunzione dei cannabinoidi, il ragazzino già nella serata di ieri è riuscito a scambiare alcune parole con i suoi familiari e i sanitari.

Il sindaco di San Sebastiano al Vesuvio, Salvatore Sannino, ha avuto un colloquio telefonico con la madre del minore: "C'è un'indagine dei Carabinieri e noi aspettiamo l'evolversi della vicenda, dall'altro lato posso dire - spiega, interpellato dall'ANSA - che la Polizia Municipale qui sul nostro territorio già svolge controlli nelle strutture recettive volte a contrastare la vendita di alcool ai minori".La madre del tredicenne, intervistata dal Mattino, sottolinea: "Mio figlio sembrava morto, ho creduto di averlo perso per sempre. Non è possibile che i ragazzi si facciano così del male. Mi sento anche io responsabile".

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information