Folla di militanti, selfie, cori da stadio accolgono Luigi Di Maio ad Acerra. Il leader M5S arriva con un'ora di ritardo e, per l'eccessiva folla, riesce ad uscire dal suo pulmino - letteralmente assediato - con enorme fatica. E Di Maio sceglie allora di salire sul predellino della sua auto lanciando un primo saluto ai residenti di Acerra, città dove il M5S ha preso il 64,7%. Nessun intervento dal palco per Di Maio ma solo una breve passerella tra la folla, con gli altri abitanti che affacciati dai balconi fotografavano la scena. Di Maio si limita a salutare, a ringraziare i militanti per poi tornare nel pulmino, in direzione Volla, mentre la gente lo saluto con «Giggino, tu sei già il nostro presidente».

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

stoccata.jpg

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information