Limitare la produzione dei rifiuti in modo da creare ricchezza e benessere attraverso il riutilizzo e la rigenerazione delle risorse. Questa la finalità principale del progetto “Seguimi, presentato nel Palazzo della Cultura di Marcianise. Si tratta di un importante format di educazione ambientale promosso dalla Fondazione Mario Diana, in collaborazione con i Consorzi Cial e Comieco. Cinque i comuni beneficiari del Progetto: Marcianise, Frattaminore, Capodrise, Carinaro e Casapulla, ma prevede anche 6 azioni a favore di Cittadini e Amministrazioni, 9 interventi a favore delle Scuole e 6 concorsi per le Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado che coinvolgeranno 9 istituti scolastici con tutti i loro plessi per un totale di 29 strutture.

Inoltre il progetto prevede 8.824 studenti impegnati con i loro docenti e il personale ATA e 82.500 i cittadini interessati. All’iniziativa hanno partecipato i rappresentanti della Fondazione Mario Diana e quelli dei Consorzi Cial e Comieco, l’Assessore regionale all’Ambiente, Fulvio Bonavitacola e i Sindaci dei Comuni interessati che nell’occasione hanno firmato il protocollo d’intesa con la Fondazione Diana. Una lodevole iniziativa che, si spera, possa essere "esportata" anche in altri comuni della Campania.

GUARDA LE VIDEO INTERVISTE





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information