I carabinieri di Giugliano in Campania (Napoli) e del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno catturato Bruno Mascitelli, detto "'o canotto", 53 anni, ritenuto il reggente dell'omonimo gruppo camorristico operante tra Napoli e l'hinterland a nord est del capoluogo partenopeo. Mascitelli era latitante da maggio 2017: si era dato alla macchia per sfuggire a un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale (dovrà espiare 7 anni, 4 mesi e 15 giorni di reclusione per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio). I militari lo hanno scovato nell'appartamento del nipote in via Nazario Sauro, alla periferia di Giugliano in Campania; Mascitelli era in pigiama in compagnia del nipote; entrambi stavano aspettando che rientrasse la compagna di Mascitelli, uscita per fare compere. Il ricercato si è arreso senza opporre resistenza.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information