Una delegazione di cittadini che questa mattina hanno manifestato dinanzi alla caserma Boscariello, nel quartiere napoletano di Miano, contro l'insediamento di una tendopoli di cittadini rom all'interno della ex struttura militare, si sta recando a palazzo San Giacomo per avere un confronto diretto con l'assessore al welfare, Roberta Gaeta. I manifestanti vogliono esprimere tutte le loro perplessità in merito alla decisione di allocare i nomadi sfrattati dall'area di Cupa Perillo, interessata da un vasto incendio avvenuto domenica 27 agosto. L'ex caserma Boscariello, secondo i piani già definiti dovrebbe diventare una mega struttura sportiva al servizio dei quartieri di Scampia, Miano e Secondigliano. A parere dei manifestanti l'area è inadeguata per accogliere alcune centinaia di persone. A loro pare anche una soluzione temporanea non è accettabile perchè finirebbe per rallentare l'avvio del piano di riqualificazione atteso da anni. Per il consigliere di quartiere Ciro Formica c'è necessità "di avere certezze. Sistemazione temporanea? Ci devono dire, se vengono, quando verranno trasferiti altrove". Intanto il quartiere si mobilità e la protesta sbarca anche sui social, da questa mattina è attivo un gruppo su Facebook "Miano protagonista" nel quale si rendono note tutte le iniziative in vista della manifestazione già fissata per sabato pomeriggio.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information