Otto minori di origine africana, tutti ospiti di una casa famiglia per minori non accompagnati di Caivano, hanno sequestrato e minacciato il responsabile della cooperativa chiedendo denaro e il rilascio dei documenti altrimenti avrebbero dato fuoco alla struttura. Gli otto minori, tutti 17enni provenienti dal Gambia e dalla Guinea, hanno sequestrato l'uomo, un 50enne, bloccando l'ingresso della struttura con alcuni mobili e immobilizzandolo nel suo ufficio, seduto su un divano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Casoria che, una volta entrati nella struttura, hanno liberato il responsabile e arrestato i minori, accusati di sequestro di persona a scopo di estorsione. Ora si trovano nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei di Napoli.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information