Doveva essere un delitto d'onore ma venne sventato dall'intervento della madre della vittima designata, che si è frapposta tra i killer e suo figlio tenendo in braccio il nipote in fasce: l'episodio è avvenuto nel Rione Don Guanella di Napoli, lo scorso settembre. Nel raid sono rimasti feriti l'obiettivo del commando e sua madre. Illeso, per fortuna, il nipote della donna. Il secondo tentativo di omicidio è invece scattato a Caivano (Napoli), per punire chi aveva ordinato l'agguato di Napoli senza l'autorizzazione del capoclan. Oggi i carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna (Napoli) hanno arrestato tre persone, ritenute legate al clan Ciccarelli - attivo a Caivano (Napoli) e nei comuni limitrofi - accusare dei tre tentati omicidi. Reati aggravati dalle finalità mafiose. Agli indagati viene anche contestato il reato di detenzione e porto illegale di arma da guerra.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information