"Non è la tomba vuota che fonda la fede, che fa vedere Gesù e ce lo fa incontrare. + la parola dell' Angelo di Dio che dice: "Non è qui. è risorto" (Mt 28.5).". Così il Cardinale Crescenzio Sepe nell' omelia della Messa di Pasqua, celebrata nella Cattedrale di Napoli. "L' annuncio dell'Angelo, "è risorto" - ha aggiunto l' Arcivescovo di Napoli - spazza via tutto il male e apre le porte alla vita nuova, alla vita dell'amore che ha vinto il male e la morte". "Dalla risurrezione di Cristo, un lievito nuovo fermenta nel cuore di ogni uomo e, anzi, tutta la creazione vibra di nuova vita. Gesù è morto per amore del Padre; per amore mio; per amore nostro! E questo lo proclamiamo nonostante la costatazione che, ancora nei nostri giorni, vediamo spirare venti di guerra, di morti, di crudeltà, di incredulità di quanti si definiscono portatori di odio e di vendetta. Ma questo male non vincerà, perché solo l'Amore trionferà." Affidiamo a Maria, Madre del Risorto - ha concluso il Cardinale Sepe - la nostra indefettibile fede nel suo Figlio, e il nostro impegno a testimoniare l'Amore di Cristo a tutti".





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information