''Per ottenere una valutazione a carattere ambientale, grazie alla riorganizzazione appena approvata dalla Giunta regionale, non occorreranno piu' tempi biblici''.

Cosi' l'assessore all'Ambiente della Regione Campania, Giovanni Romano commenta la delibera sulla nuova regolamentazione per le Valutazioni ambientali strategiche, quelle di incidenza e quelle di impatto approvata su proposta sua e dell'assessore all'Urbanistica Marcello Taglialatela. ''Si tratta - aggiunge Romano - di una riorganizzazione quanto mai necessaria in una Regione che ha accumulato molti mesi di ritardo in materia tant'e' che per ottenere un parere, attualmente, si poteva aspettare anche piu' di un anno. In particolare sara' costituita una struttura unica per tutte le valutazioni a carattere ambientale. Un 'pool' che sara' formato esclusivamente da personale interno e dagli istruttori regionali reperiti attraverso un'apposita short list, tra i dipendenti regionali, dell'Agenzia regionale di Protezione ambientale (Arpac) e di quella preposta alla Difesa del Suolo (Arcadis), esperti nel campo ed in possesso di requisiti specifici". ''Proprio grazie a questa nuova struttura sara' possibile accelerare notevolmente l'esame delle pratiche e snellire le procedure: con un numero piu' alto di personale a disposizione si potranno costituire piu' gruppi di lavoro per agire in contemporanea all'istruttoria delle pratiche. Trattandosi di personale interno, oltre alla valorizzazione delle professionalita' regionali, otterremo anche una riduzione dei costi'', conclude Romano.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information