Errore
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT MAX(time) FROM jos_vvcounter_logs
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=INSERT INTO jos_vvcounter_logs (time, visits, guests, members, bots) VALUES ( 1594008106, 1011, 926, 0, 85 )

“Siamo e restiamo assolutamente fiduciosi delle scelte adottate dal Governo e dal presidente Conte per la gestione e il contenimento dell’emergenza sanitaria, ma non possiamo che prendere le distanze dalla nomina di Massimo Paolucci nel ruolo di vice commissario nazionale per l’emergenza Covid-19. Molti di noi sono cresciuti sulle barricate degli anni della grande emergenza rifiuti in Campania. Anni di una crisi che nessun cittadino di questa terra potrà mai dimenticare e i cui effetti su salute e ambiente li paghiamo a caro prezzo ancora oggi. Un’emergenza gestita come peggio non si poteva da amministratori pagati a peso d’oro, nonostante una conclamata gestione fallimentare. E tra questi non possiamo dimenticare proprio la figura di Massimo Paolucci, tra gli uomini più fedeli dell’allora governatore Bassolino e che dal 2001 al 2004 ha ricoperto il ruolo commissario di governo per l’emergenza rifiuti in Campania”. Lo dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione.

“Giova ricordare - sottolinea Viglione – l’elenco dei compensi contenuto in una relazione inviata alla Procura di Napoli dal prefetto Catenacci il 17 giugno 2004 sulle spese eccessive del commissariato. Tra i nomi, spiccava il nome di Massimo Paolucci accanto a una cifra che superava il mezzo milione. Ribadiamo la nostra assoluta fiducia al Governo e a tutte le misure messe in campo fin dal primo giorno di questa drammatica emergenza, ma non possiamo condividere la scelta di nominare in cabina di regia di un ufficio commissariale che dovrà gestire decine di milioni destinati alle infrastrutture sanitarie, un uomo che ha già fallito nella gestione di una delle più gravi crisi ambientali che la nostra terra ricordi”.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information