“Avranno pane per i loro denti i nostri avversari”. È determinato Pasquale Penza, candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle a Caivano, al momento unico ufficialmente a concorrere per la fascia tricolore. “La scelta del Movimento è ricaduta su di me perché per il mestiere che svolgo (poliziotto delle forze dell’ordine) e per la mia storia di attivismo poteva essere garanzia di trasparenza e legalità”. La decisione è chiara: Penza vuole essere simbolo di una rottura con la storia passata del comune di Caivano, sciolto per infiltrazione camorristica e al momento sotto la guida commissariale. Anche per quanto riguarda il suo eventuale impegno come sindaco in mondo sereno e consapevole Penza dichiara: “Ovviamente, come messo in conto dal primo momento, se dovessi diventare primo cittadino richiederò un periodo di aspettativa per dedicarmi completamente alla macchina amministrativa”. Penza sa da cosa partire per rilanciare il paese che gli ha dato i natali. “Bisogna iniziare da ambiente e trasparenza. L’ambiente è al primo posto del nostro programma. I cittadini caivanesi soffrono di una grande incidenza di tumori, nonché delle problematiche di Terra dei fuochi e inquinamento. Bisogna assolutamente intervenire su questo. Poi bisogna ripristinare la legalità. La trasparenza deve essere in tutte le procedure in ambito comunale attraverso la collaborazione dei consiglieri comunali che saranno eletti e una buona opposizione. Bisogna rimodulare la macchina comunale”. Definiti anche il team a sostegno della sua candidatura. “Siamo aperti al dialogo con liste civiche che vogliano interfacciarsi con noi, ma al momento corriamo da soli. La nostra squadra è composta da professionisti esperti, ma anche da giovani. È un bel mix. Incontriamo i cittadini sul corso principale la domenica mattina con i gazebo per confrontarci con loro”. Sulle dinamiche politiche caivanesi delle ultime settimane poi conclude. “Per quanto riguarda invece i miei ipotetici avversari anche se non si conoscono ancora i nomi ufficiali posso dire che girano ancora tanti nomi. Solo noi abbiamo idee chiare con candidato sindaco definito e un progetto. Loro hanno ancora dubbi e perplessità. Il centrosinistra pare si senta molto forte e sia convinto di poter sbancare alle prossime elezioni. Pensano di avere la vittoria in pugno e stanno litigando per capire chi la dovrà gestire, ma la campagna elettorale è lunga e hanno fatto i conti senza l’oste”.

Valentina Piermalese

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information