“Scendo in campo perché spero che con il mio impegno siano coinvolti tanti giovani affinché sia ripristinata la normalità a Casavatore”. È pieno di entusiasmo il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Elisabetta Puzone. “Un impegno sociale un po' allargato il mio, vengo dal terzo settore e mi sono sempre attivata sul territorio e per questo ho deciso di mettere in campo la mia esperienza per i miei concittadini. Da 2 anni e mezzo mi sono avvicinata al Movimento per ideali comuni e sono stata onorata quando hanno convenuto sul mio nome come candidato sindaco. È di fatto un prolungamento di quello che già facevo. Mi dedicherò alle problematiche principali per cui mi sono sempre impegnata ossia i temi sociali e ambientali senza però trascurare gli altri aspetti della macchina amministrativa”. Ha le idee chiare sui punti cardine del progetto da attuare qualora diventasse primo cittadino. “Tramite la trasparenza riusciremo a combattere la criminalità sul territorio. Bisogna fare rete con le forze dell’ordine e con la parrocchia puntando ad una crescita educativa e culturale della comunità. Purtroppo il territorio non è cresciuto negli anni ed è rimasto schiacciato. Bisogna lavorare dal basso a fare molta attenzione ai minori a rischio dandogli delle alternative valide”. E sulla squadra che scenderà in campo per le amministrative Puzone chiarisce: “Il monvimento è aperto a liste civiche che possano fermarsi con il mondo dell’associazionismo e con realtà esterne, ma per il momento andiamo avanti da soli perché non c’è stata condivisione d’intenti con altri gruppi con cui abbiamo interagito. Sicuramente non ci apriremo ad altri soggetti politici del passato che si stanno organizzando per le prossime amministrative. Quello che noto è solo una grande confusione. Si pensa solo alla quantità dei contenitori, ma non ai contenuti che passano in secondo piano. Niente di nuovo”. Puzone con il suo team sono già attivi e a lavoro per costruire il nuovo progetto. “Ci stiamo incontrando tutte le domeniche con i cittadini per ascoltare proposte e esigenze. Sono in definizione anche i candidati di lista. Più del 50 % sono donne, molti professionisti e oltre a coloro che già hanno partecipato competizioni precedenti c’è una fetta nuova di attivisti che concorrerà con noi”. Puzone poi conclude. “Noi andiamo avanti spediti con idee chiare. La mia speranza è che i giovani possano capire che la politica non è solo quella degli scandali ma quella che è finalizzata al bene comune partendo dalle cose semplici e concrete e dalle situazioni emergenziali”.

Valentina Piermalese

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information