Da qualche giorno rimbalzava la notizia della possibile candidatura alle regionali campane di Catello Maresca, magistrato fresco di nomina a sostituto procuratore generale di Napoli dopo dieci anni di Direzione distrettuale antimafia.I rumors gli attribuivano una candidatura di centrodestra. Ebbene è arrivata in queste ore la smentita del diretto interessato. "Ringrazio tutti coloro che, a quanto leggo su numerosi quotidiani, starebbero pensando a me come candidato governatore della Campania. Non posso che compiacermi per il metodo teso ad individuare, come si dice, un rappresentante della società civile, quale io sono e mi considero. Questa ipotesi di candidatura rafforza e premia ulteriormente il mio profondo e convinto impegno civico, aldilà del mio ruolo istituzionale di magistrato, da sempre impegnato a combattere mafie e corruzione nella pubblica amministrazione. È proprio, però, il mio altrettanto convinto senso dell’Istituzione, che rappresento ogni giorno da oltre 20 anni, che non mi autorizza ad immaginare un eventuale impegno politico. Sono fiero ed onorato di poter continuare, nella nuova funzione di sostituto procuratore generale, a lavorare a Napoli e per Napoli per una giustizia più celere e più rispondente alle richieste dei cittadini. E nel contempo nel mondo accademico nel quale si sta contribuendo a sviluppare e sostenere con convinzione argomentazioni tecniche utili alla crescita del Paese. Conservo poi con rinnovato vigore la ferma volontà di lavorare con e per i miei ragazzi dell’associazione arti e mestieri”.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information