“Nemmeno i problemi semplici questa amministrazione è in grado di risolvere”. Sossio Vitale, consigliere di Rialzati Crispano facente parte dell’opposizione, ha espresso biasimo nei confronti dell’andamento amministrativo degli ultimi mesi a partire dal vecchio e tristemente famoso problema del cimitero. “Sulla questione avevamo presentato un’interrogazione e c’è stato un consiglio comunale ad hoc nel mese di agosto durante il quale il sindaco Emiliano ci aveva fatto delle promesse, ma ad oggi nulla. È chiaro che il problema dei lavori al cimitero è di vecchia data e c’è un iter burocratico da portare avanti, ma nemmeno i problemi più banali vengono risolti”. Vitale si riferisce alle contestazioni partite dai cittadini in merito ai costi delle lampade votive per la prossima commemorazione dei defunti. “Sono assurdi questi costi. Io mi chiedo se il computo metrico fatto nel 2005 sia stato aggiornato. Nel frattempo siamo passati dalle lampadine al led e questi prezzi sono fuori ogni logica. Inoltre le dichiarazione del primo cittadino e del presidente del consiglio comunale Castiello sulla richiesta di rideterminazione dei prezzi al Cda consortile sono solo fumo. Il Cda si è tenuto venerdì scorso, ma di fatto i costi delle lampade sono rimasti gli stessi. Senza considerare poi che avrebbero potuto pensarci prima e non a due settimane dalla commemorazione dei defunti. Acquistare tali oggetti non è obbligatorio, ma così diventa proibitivo per i cittadini di Crispano. Seppure vogliamo dare proroghe alla situazione dei lavori ancora in sospeso, anche se chi si recherà al cimitero nelle prossime settimane dovrà fare un percorso ad ostacoli per visitare le tombe, neanche sulle questioni di semplice utilità si riesce ad essere risolutivi?”. Dal tema cimitero Vitale prende spunto per mettere in luce anche altre criticità. “Non possiamo dire nemmeno che la questione cimitero non è stata risolta perché si è pensato a tamponare altro. L’area Pip, che più volte abbiamo denunciato per le sue condizioni di degrado. è solo peggiorata. Stamattina ho potuto notare durante un sopralluogo che i rifiuti sono aumentati e i rischi ambientali sono sempre maggiori”.

E infine il consigliere Vitale mette in luce un’altra presunta pecca dell’amministrazione Emiliano. “Ci hanno bocciato il finanziamento per l’istallazione nelle aree verdi pubbliche di giochi destinati a minori con disabilità. Siamo in 191esima posizione. Ora dobbiamo sperare di nuovo, come nel caso della festa dei Gigli, di essere ripescati. Possibile che non si riesca a presentare un progetto in maniera appropriata o nei tempi giusti? Spero che il sindaco Emiliano e i suoi possano attivare un’interlocuzione con la Regione per recuperare questi finanziamenti per ora persi”.

Valentina Piermalese

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information