Adesso basta. Le sue battute non fanno ridere più. E il moralismo pentastellato è davvero indigesto. Ha ragione Apostolos Paipais, presidente della Municipalità di Scampia a Napoli. "Beppe Grillo, sul suo Blog, abusa di Scampia per la propria propaganda politica, la descrive come terra di ladri e non mostra nessun rispetto per chi quella terra la vive e prova quotidianamente a migliorarla. Per Grillo tutto è evidentemente uno scherzo, una provocazione, uno show. Questo dimostra quanto sia lontano oramai dal popolo il fondatore del movimento 5stelle, ad oggi forza di governo". Paipais aggiunge: "Ricordo al Fondatore del movimento che il governo attuale ha "cancellato" la commissione periferie istituita nelle precedenti legislature avente lo scopo di monitorare le condizioni delle aree urbane. Invito Beppe Grillo a lasciare per un attimo i giochi di palazzo e a recarsi nei luoghi nei quali le eccellenze emergono al cospetto di una politica nazionale latente In qualità di Presidente della Municipalità 8 di Scampia e in nome di tutti i cittadini del territorio - conclude Paipais - chiedo ufficialmente le sue scuse". Giriamo una domanda al fondatore-garante dei 5 Stelle: tutti ladri non erano quelli del Pd? Vabbè, già conosciamo la risposta virtual del mondo pentastellato: "È una fake news". Basta. Che palle.

Mario De Michele

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information