La ministra della Difesa Elisabetta Trenta ha confermato l’invio di militari in Campania per presidiare gli impianti di trattamento di rifiuti. A seguito della recrudescenza di roghi, che hanno interessato negli ultimi mesi quasi esclusivamente siti di questo genere e dopo che il ministro dell’Ambiente Sergio Costa aveva annunciato importanti e concreti provvedimenti atti a tutelare la salute dei cittadini, è stato deciso in concerto tra i due ministeri l’invio dell’esercito. Duecento dovrebbero essere i militari che dovranno tutelare la sicurezza degli stabilimenti. Anche il prossimo Consiglio dei ministri è stato confermato: il 19 novembre a Napoli, come annunciato dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio.
Quello dei rifiuti in Campania è un problema mai risolto e gli stabilimenti avvolti dalle fiamme fanno chiaramente trasparire come tutto sia organizzato da una regia occulta. La longa manus della camorra, dopo un periodo relativamente tranquillo, sembra spingere verso una nuova emergenza che già in passato ha fruttato fior di quattrini a imprenditori senza scrupoli e politici collusi.

Luigi Viglione





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information