Rispettare il principio dell'equa rappresentanza di genere nella composizione delle Giunte comunali. Lo chiede la consigliera regionale di Parità, Marianna Lomazzo, in una nota ai cinque prefetti dei capoluoghi campani, scritta "a seguito di numerose segnalazioni pervenute all'Ufficio da parte di cittadini e associazioni, movimenti ed istituzioni che lamentano la mancata attuazione della normativa vigente". Nella lettera, inviata per conoscenza anche al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, Lomazzo ricorda che "l'equa rappresentanza di genere, principio garantito dalla Costituzione, può essere derogata solo per consentire la continuità dello svolgimento delle funzioni politiche, quando l'impossibilità di assicurare la presenza dei due generi sia adeguatamente provata tramite un'accurata e approfondita istruttoria e un'altrettanta adeguata motivazione, come ha ribadito con la sentenza 406/2016 la quinta sezione del Consiglio di Stato, che si è pronunciata sulle condizioni necessarie per derogare al comma 137 della legge Delrio, secondo cui nelle Giunte dei Comuni con popolazione superiore a 3mila abitanti nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40%".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information