Pin It

"'Piano di rientro docenti Regione Campania', questo il nome della mozione che abbiamo presentato in Consiglio regionale con i colleghi Antonella Ciaramella e Stefano Graziano per sottoporre alla giunta alcuni dei problemi che attanagliano gli insegnanti campani. È fondamentale, data la centralità della scuola nella vita quotidiana di tutti i cittadini, che si ridia dignità e speranza ai tantissimi lavoratori del comparto che, purtroppo, hanno dovuto sopportare enormi sacrifici in termini umani e professionali e la cui soluzione porta un miglioramento della nostra società". Così il consigliere Pd, Gianluca Daniele. "Credo sia determinante, affinché si possa giungere ad una soluzione definitiva, mettere a punto un Piano di Rientro nazionale dei docenti della Regione Campania, attraverso una serie di misure come l'attivazione di un piano di ammissione in ruolo pluriennale, l'ampliamento dell'organico di potenziamento, la possibilità di ricoprire i posti di sostegno attraverso anche un contemporaneo percorso formativo istituzionale. Inoltre - spiega Daniele - credo sia importante favorire il trasferimento in deroga alle percentuali da destinare alle graduatorie ed ai concorsi da avviare; la priorità per le assegnazioni provvisorie a partire dall'anno scolastico 2017/18 anche su spezzoni di cattedra; il tempo pieno sia alla scuola di infanzia che alla scuola primaria per garantire le medesime opportunità formative e colmare il profondo divario tra le scuole del nord, in cui la percentuale di attuazione è del 90%, e quelle del sud dove si raggiunge l'11%". Ed ancora "l'applicazione di una delle deleghe della L.107 per la promozione dell'arte alle scuole della provincia; l'economia aziendale e diritto in tutti gli istituti di scuola superiore; lo stop al sovrannumero nelle classi e piena attuazione della delega sul sostegno che sancisce il limite massimo di 20 alunni per ogni sezione/classe se al suo interno è presente un bambino con disabilità grave; il potenziamento, finora sempre negato, alla scuola dell'infanzia".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information