Dopo quindici anni si è giunti al completamento dell'intero sistema fognario che interessa sette comuni dell'agro sarnese nocerino e dell'area vesuviana (Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Poggiomarino, Striano, Sarno e San Valentino Torio). Oggi alla presenza del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, e dei sindaci dei comuni interessati c'è stata nel municipio di Sarno l'annuncio della conclusione dei lavori del collettore fognario sub 2. "Se fossimo partiti da zero - ha detto il presidente de Luca - avremmo fatto prima". La rete si estende per circa 18 chilometri e serve oltre 120 mila abitanti. L'importo complessivo finale dei lavori è di oltre 22 milioni di euro. Nel corso dell'incontro pubblico svoltosi nell'aula consiliare del comune di Sarno, il presidente De Luca ha illustrato i grandi progetti territoriali che dovranno essere realizzati in Campania. Oltre ai progetti di riqualificazione dell'area Flegrea e di Napoli Nord, De Luca ha posto l'accento sul progetto per l'Agro con un investimento di quasi 300 milioni di euro. In questo progetto rientra anche quello dell metropolitana dell'Agro che vedrà l'impiego di quasi 100 milioni di euro. Ma saranno anche completati entro l'anno i lavori per lo svincolo di Angri (Salerno) che collegherà le due autostrade che attraversano l'Agro, ovvero l'A/3 e la A/30. Ci saranno, come ha annunciato il governatore della Campania, anche importanti interventi sulle aree mercatali dell'agro sarnese nocerino. Sulla metropolitana De Luca è stato chiaro: "Avvieremo un discorso con le ferrovie dello stato - ha detto - per potenziare il tratto ferroviario Codola-Mercato San Severino per avere collegamenti ferroviari verso sud, con l'Università di Salerno, e verso nord , con la Circumvesuviana. Insomma - ha detto De Luca - un grande progetto di riqualificazione territoriale, infrastrutturale, ambientale, che può essere davvero un'occasione unica di sviluppo di un territorio che per decenni è stato abbandonato dalla Regione Campania". De Luca che a fine incontro si è intrattenuto con i giornalisti ha anche affrontato l'argomento riguardante il depuratore di Solofra nell'avellinese. "Dobbiamo - ha detto - solo fare un intervento di riqualificazione del depuratore a Solofra, ma è parte di questo progetto di riqualificazione ambientale di tutto l'Agro Sarnese e di tutta la valle del Sarno".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information