"All'ennesima e gravissima provocazione criminale, rispondiamo con il via ai lavori, questa settimana, per il nuovo sistema di videosorveglianza nel Rione Sanità". Lo afferma il governatore della Campania Vincenzo De Luca commentando la nuova "stesa" di camorra avvenuta alla Sanità. I lavori riguardano l'istallazione di 19 telecamere nel quartiere per una spesa finanziata dalla Regione di 346.000 euro. I lavori verranno effettuati dal consorzio Conpact Scarl - Casertana Costruzioni che aprirà il cantiere nei prossimi giorni. Il progetto era stato annunciato nei mesi scorsi dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, dopo gli agguati di camorra e le "stese" nel Rione Sanità, e dopo una serie di riunioni che si sono succedute in prefettura a Napoli, durante le quali sono stati anche individuati - insieme con la Polizia di Stato e i Carabinieri - i luoghi in cui verranno piazzati i dispositivi. Le telecamere saranno direttamente collegate con il sistema di videosorveglianza in uso nelle sale operative delle forze dell'ordine. Nel bando è previsto che gli oneri per l'alimentazione elettrica delle telecamere e degli impianti siano a carico del Comune di Napoli. Della manutenzione, invece, se ne occuperà il ministero dell'Interno.





Leggi anche:


Cerca in google

 

stoccata.jpg

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information