"Il grande successo di firme riscosso per il referendum teso a cancellare l'attuale legge elettorale, che ha abbondantemente superato un milione di adesioni, non deve essere sottovalutato nemmeno in Campania dove il Pdl deve mostrarsi sempre più teso ad interpretare le esigenze di un elettorato

, anche di centrodestra, che vuole esercitare il diritto di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento". Lo afferma Angelo Polverino, consigliere regionale del Pdl. "Il centrodestra sta ottenendo degli ottimi risultati con il Governo Caldoro a cui va riconosciuto il merito di aver concretamente avviato il risanamento dei conti della Regione Campania, stravolta da una dissennata gestione del centrosinistra durata quasi 15 anni. Questa è un'ulteriore dimostrazione di come il Pdl abbia saputo esprimere una classe dirigente che è stata premiata dagli elettori alle ultime regionali anche perché agli stessi è stata data, attraverso le preferenze, la possibilità di scelta nell'ambito dei nomi proposti dai partiti. In questi giorni - aggiunge Polverino - ho visto file di cittadini, tantissimi anche di centrodestra, ai banchetti per la raccolta di firme contro il 'porcellum', e molti mi hanno chiesto una maggiore mobilitazione, anche all'interno del Pdl e del nostro schieramento per modificare la legge elettorale in direzione di un sistema che privilegi il voto di preferenza. Io condivido in pieno tale richiesta del resto accolta e sostenuta anche dal segretario nazionale Angelino Alfano per cui mi impegno affinché, fin dai prossimi congressi cittadini e provinciali del Pdl, sia discussa la modifica della legge elettorale e parta dal basso una spinta per la reintroduzione delle preferenze".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information